Do you want to view the website in English? X
Cà Pozzo Venice | Official Website Italiano

Vogalonga: i posti migliori da dove vedere la regata

La Vogalonga compie quest’anno i suoi primi 45 anni di vita e, con grande entusiasmo da parte dei suoi promotori, è diventata una delle manifestazioni più caratteristiche di Venezia.
Un’intera giornata di festa che esalta la tradizione remiera della città lagunare e che, di anno in anno, celebra lo sport come simbolo di condivisione sociale. Se sei curioso di scoprire la storia della Vogalonga e quale sarà il percorso di questa nuova edizione 2019, questo breve articolo ti avvicinerà per un breve istante al mondo della voga veneta.

La storia della Vogalonga

La storia ha come sempre inizio da un paio di amici che, con passione e dedizione, vollero mantenere viva una tradizione che stava andando a sparire: la voga veneta. In un mondo sempre più volto al motore e alla vela, il numero di appassionati a questa pratica sportiva stava diminuendo anno dopo anno. Nacque così l’idea di creare una regata non competitiva nelle acque di Venezia, dove equipaggi veneziani e non, si sfidassero a colpi di remi.
Un gruppo sparuto di veneziani” li definì Sandro Meccoli sulle pagine del Corriere della Sera “che, stanchi di ‘ciacolar’ e di ‘sentir ciacolar’ sulle sorti della città e della laguna, hanno richiamato i cittadini alle armi, ovvero all’arma di sempre, il remo”. Il 1975 fu l’anno in cui ebbe inizio la lunga avventura della Vogalonga.
A differenza della Regata Storica, che si svolge nella prima domenica del mese di settembre con soli 9 equipaggi per ogni categoria, la Vogalonga vede la partecipazione di numerosi equipaggi misti. Partito con la presenza di 500 imbarcazioni, oggi l’evento conta fino a 1600 gruppi sportivi per un totale di circa 6000 persone presenti a questa giornata di festa.

La 45esima edizione della Vogalonga

Tutto è pronto per la 45esima edizione della Vogalonga. Il 9 giugno migliaia di appassionati partiranno dal Bacino di San Marco, di fronte al Palazzo Ducale, per partecipare alla tradizione regata non competitiva. Un percorso di 40 km da fare senza l’aiuto del motore, bensì usando rigorosamente solo la forza di braccia e gambe per sfrecciare sulle onde della laguna.
Un percorso studiato annualmente per toccare tutti i punti più caratteristici di Venezia: dalle isole di Burano e Murano, al Canale di Cannaregio per poi transitare nel celebre Canal Grande e tagliare il traguardo a Punta della Dogana di fronte alla maestosità della Basilica di Santa Maria della Salute.

Da dove vedere la Vogalonga

Gondole, caorline, pupparini, sandoli e mascarete sono solo alcune delle imbarcazioni tipiche veneziane che vengono usate dai regatanti per partecipare a questa manifestazione.
Uno dei principali punti di transito della regata è proprio di fronte al nostro hotel: infatti, a partire dalle 10.30, potrai assistere al passaggio delle imbarcazioni addobbate a festa nel Rio di Cannaregio. Lo scorcio su uno dei canali principali della città, ti farà immedesimare in ogni singolo equipaggio volto a raggiungere per primo il nastro del traguardo.
Se sei una persona che ama svegliarsi nelle prime ore del mattino per vivere la magia dell’alba a Venezia, non farti sfuggire l’occasione di vedere la partenza della regata di fronte a Piazza San Marco. Il bacino fra la Piazza e l‘isola di San Giorgio sarà gremito di barche pronte a partire in direzione Sant’Elena.
Ti suggeriamo di prendere in considerazione anche l’intero Canal Grande che, con il suo skyline di palazzi storici, offre un perfetto background per immortalare la tua prima Vogalonga a Venezia.